Responsive image

A monito e primo esempio

La Repubblica Sociale nel Polesine 1943-1945

Le Radici, n. 28
2018, pp. 528, b/n, 15x21 cm

ISBN: 9788899479312
€ 15,00 -5% € 14,25
Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello € 14,25
Aggiungi a wishlist Aggiungi a wishlist Aggiungi a wishlist
Scheda libro

Nonostante il tentativo di tenerne vivo il ricordo da parte di alcune associazioni e di pochi altri volenterosi, il 25 aprile 1945 rappresenta ormai per molti soltanto un giorno di festa dal lavoro o dalla scuola, ma chi fu presente lo visse come la fine di un’epoca storica. Proprio in quei giorni l’esperienza del fascismo come sistema di governo si conclude definitivamente, lasciando però, in particolare con la sua fase finale, costituita dalla Repubblica Sociale (RSI), i suoi dolorosi strascichi sull’intera popolazione polesana, sia su coloro che si erano combattuti sui due schieramenti opposti, sia sul resto (la maggioranza) che per varie ragioni era rimasta prudentemente in disparte, senza riuscire a rimanere indenne da una guerra civile di tale portata. Mentre gli studi sul Fascismo, sul Regime e sulla Resistenza sono numerosi, ne mancava invece uno sull’esperienza della Repubblica Sociale nel Polesine capace di chiarire i suoi vari aspetti. Senza la pretesa di esser esaustiva, la presente ricerca nasce proprio per tentare di colmare questa lacuna mediante l’analisi degli eventi, delle sue caratteristiche, delle condizioni e dell’opinione della popolazione.