Responsive image
Luigi Pavan

Perché la paura di morire?

editing Daniela Rossi

èstra
2019, pp. 156, b/n, 12x19,5 cm

ISBN: 9788899479404
€ 15,00 -5% € 14,25
Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello € 14,25
Aggiungi a wishlist Aggiungi a wishlist Aggiungi a wishlist
Scheda libro

Una riflessione ampia e documentata “sulla paura della morte” come fondante aspetto dell’uomo, e sul perché di questo terrore visto che riguarda qualcosa che nessuno conosce, anche per stimolare un’attenzione a quello che succede in ognuno di noi nel gestire il destino che ci attende inevitabile, dall’inizio della vita. L'autore, docente di Malattie Nervose e Mentali e già ordinario di Psichiatria dell’Università di Padova, indaga senza la pretesa di essere scientifico, o filosofico, o moralista, ma rivolgendosi al pensiero di ognuno e alla consapevolezza che pone l'uomo di fronte alla scomparsa del sé personale e del proprio “mondo unico” destinato a scomparire. Nel libro un ampio ricorso a riferimenti letterari e a film permette di esemplificare vissuti sia particolari sia generalizzabili, perché i libri e i film sono vita vera.

Autore

Luigi Pavan

Docente di Malattie Nervose e Mentali, è stato ordinario di Psichiatria dell’Università di Padova di cui è ora professore emerito. Membro della Società Psicoanalitica Italiana e dell’IPA, è presidente dell’Associazione per lo studio e la formazione delle psicoterapie brevi. È autore e coautore di alcuni volumi fra cui ricordiamo: "Trauma, vulnerabilità e crisi" (Bollati Boringhieri, 1996), "L’identità fra continuità e cambiamento" (Franco Angeli, 2002), "La psicoterapia della crisi emozionale" (Franco Angeli, 2003), "Esiste il suicidio razionale?" (Magi, 2009), "Pazienti difficili" (Franco Angeli, 2012), "Le età della vita" (Aracne, 2014). Il suo principale interesse riguarda attualmente l’utilizzo del modello relazionale nel trattamento di “pazienti difficili”.