Responsive image
a cura di Giuseppe Fagnocchi

Sonore pietre ... e vive

Il Conservatorio Statale di Musica Francesco Venezze di Rovigo

I tigli, n. 3
2019, pp. 224, ill. col., 21x21,5 cm

ISBN: 9788899479558
€ 20,00
Non disponibile Non disponibile Non disponibile
Aggiungi a wishlist Aggiungi a wishlist Aggiungi a wishlist
Scheda libro

Il Conservatorio Statale di Musica Francesco Venezze di Rovigo è sede primaria di alta formazione, specializzazione, ricerca e produzione in ambito artistico-musicale con l’obiettivo di preparare specifiche figure professionali nei settori formativi da esso declinati a livello compositivo, vocale, strumentale e didattico, sia nei valori culturali della tradizione occidentale, sia nei molteplici linguaggi espressivi, anche multimediali, della contemporaneità. Esso consente a tutti i cittadini italiani, europei ed extraeuropei pari opportunità di accesso agli studi, favorendo così lo sviluppo musicale della comunità non solo locale ma anche nazionale e internazionale. Il Conservatorio garantisce altresì un’attenta formazione didattica agli aspiranti docenti, un’opera di formazione continua e permanente, l’individuazione, il recupero e la rivalutazione delle radici storiche, bibliografiche e archivistiche del territorio e la collaborazione con le istituzioni scolastiche dei vari ordini e gradi. La formula italiana di decentramento dell’alta formazione musicale, oltre a favorirne la capillarità per la sua intera popolazione, non è però avulsa dalla grande rete regionale, nazionale e internazionale: il Conservatorio di Rovigo, infatti, oltre a intrattenere un forte vincolo con la Città e il Polesine, appartiene al Consorzio tra i Conservatori del Veneto, promuove iniziative a livello nazionale, è membro dell’Associazione Europea dei Conservatori e partecipa al programma di mobilità Erasmus+. Il Conservatorio esercita la trasparenza dei propri atti attraverso il suo complesso e articolato organigramma e l’equa distribuzione delle risorse nei suoi settori di competenza, onde assicurare un continuo incremento del patrimonio bibliografico, strumentale e multimediale, la promozione delle proprie forze di produzione e la valorizzazione delle migliori condizioni di efficacia ed efficienza delle proprie attività formative atte al mantenimento e miglioramento dello sviluppo dei patrimoni musicali della tradizione riletti secondo aggiornati canoni di studio storicamente informati e della creazione e applicazione dei nuovi linguaggi. Tutto questo è raccontato nelle pagine del presente volume dedicato ai luoghi, ma soprattutto alle “Sonore pietre … e vive” che in vari decenni hanno donato musica a Rovigo.