Responsive image
Ferdinando Camon

A ottant'anni se non muori t'ammazzano

èstra
2020, pp. 92, b/n, 12x19,5 cm

ISBN: 9788899479701
€ 12,00 -5% € 11,40
Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello € 11,40
Aggiungi a wishlist Aggiungi a wishlist Aggiungi a wishlist
Scheda libro

Stiamo attraversando un’epidemia e curiamo quelli che costano meno, lasciamo perdere i vecchi, perché costano di più. Distinguiamo tra le morti “inaccettabili”, perché i pazienti sono giovani e intelligenti, e le morti “accettabili”, perché i malati sono vecchi, hanno altre patologie, o sono dementi. Con questa giustificazione economica della morte muore la nostra civiltà.

Autore

Ferdinando Camon

E' nato nel 1935 in un piccolo paese della campagna veneta. Il suo primo romanzo, uscito con una prefazione di Pier Paolo Pasolini, è stato subito tradotto in Francia per interessamento di Jean-Paul Sartre. Nei suoi libri Camon ha raccontato la crisi e la morte della civiltà contadina (nei romanzi "Il quinto stato", "La vita eterna", "Un altare per la madre", Premio Strega, "Mai visti sole e luna", Premio Stazzema, e nelle poesie "Liberare l’animale", Premio Viareggio, e "Dal silenzio delle campagne"), la crisi che si è nominata terrorismo ("Occidente"), la crisi che porta in analisi ("La malattia chiamata uomo", "La donna dei fili", "Il canto delle balene") e lo scontro di civiltà, con l’arrivo degli extracomunitari ("La Terra è di tutti"). I suoi romanzi più recenti sono "La cavallina, la ragazza e il diavolo" (2004, Premio Giovanni Verga) e "La mia stirpe" (2011, Premio Vigevano-Mastronardi). Nel 2019 è uscito da Ediesse "Tentativo di dialogo sul comunismo", con Pietro Ingrao. Nello stesso anno Guanda ha pubblicato "Scrivere è più di vivere". È tradotto in venticinque paesi. Le sue opere sono pubblicate anche in edizioni per ciechi, in Italia e in Francia. Nel 2016 gli è stato assegnato il premio Campiello alla Carriera.

Recensioni
Renzo Montagnoli, arteinsieme.net, 16/09/2020

L'amore per la vita non ha età

Alessandro Zaccuri, Avvenire, 16/09/2020

Camon: non è più un mondo per vecchi

Pina Bertoli, Il mestiere di leggere, 15/09/2020

A ottant'anni se non muori ti ammazzano

Luigi Mascheroni, Il Giornale, 13/09/2020

Il libro ha un'etica e uno scrittore deve dare giudizi

Maurizio Caverzan, Panorama, 02/09/2020

Lasciar morire i vecchi è la resa della civiltà

Francesco Casoni, Blog Basso Veneto, 31/08/2020

La rivolta dei vecchi

"A passeggio con la tartaruga pur di evadere"

Come spesso negli scritti di Camon anche qui affiora tra le righe un irriverente sarcasmo, che prende di mira i comportamenti più grotteschi dei suoi simili, ma spesso e volentieri anche i propri: ecco i vicini che disinfettano anche le maniglie dell'entrata del suo appartamento, il cane Celentano bardato con mascherina e scarpette per non contagiarsi durante le lunghe camminate con la padrona, la signora che porta a passeggio... una tartaruga (per star fuori più a lungo), la moltiplicazione degli scontrini da pochi euro nei supermercati, esibiti dai clienti come giustificativi per le uscite; ed ecco anche il senso di vergognoso sollievo provato quando l'Inghilterra del negazionista Boris Johnson (infettato e pentito) ha superato (assieme alla Spagna) il nostro paese per numero di contagiati. Siamo o non siamo diventati tutti patrioti? (Sergio Frigo, "Il Mattino di Padova", 19/8/2020)